Seleziona una pagina

“…Dodici grappe in mezz’ora fanno crollare un bisonte. Dodici grappe in un giorno fanno credere al bisonte che ci siano ancora praterie senza cacciatori..” dal libro “Lazzaro, vieni fuori” (Andrea G. Pinketts)

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/libri/frase-60677>

Una serata di gioco caratterizzata da assenze eccellenti quella riproposta in questo scorcio di fine estate dal sottoscritto. Il buon Piff impegnato con le corazzate Biancoblu sul fronte Leventinese, il buon Silvio con le corazzate Monta-su in qualche luogo del cantone e da ultimo, Brian De Palma Willy Wiston Churchill giaceva disteso sul divano di casa sua (i posteri diranno “come un pensionato” ndr: non ci sono più i giovani di una volta).

Al capezzale però giungeva il gregario Gerli, che ha coadiuvato il sottoscritto con trucchi+suggerimenti e innestando carburante violaceo (vino). Questo a beneficio della seconda partita.
Le altre presenze: Toxford, Suarz, Jack.


Consci della sfida che ci attendeva e della presenza del Gran Visir Conte Serbelloni Mazzanti Viendarancate Jack The Ripper, noto giocatore di grande fama e di grande lena (reduce dalla Stramendrisio unitamente a Suarz) la partita iniziava nel peggiore dei modi per il sottoscritto.
Partire bene é fondamentale, partire male ti porta via tutto il morale. Non mi do per vinto e cerco di contrastare lo sbeffeggio degli altri presenti. Intanto le birrette e quasi una bottiglia di grappa evaporano nello stanzino sotterraneo. Nel frattempo Nanni Svampa e canzoni popolare impazzano. Inutile dirlo..Anche in questa occasione Jack The Ripper porta a casa la vittoria quasi fosse una semplice formalità.
Decidiamo quindi di dedicare una seconda partita. Sono carico. Cambio tattica. Studio un piano.Sono un turbine di idee.
Le case iniziali le faccio mettere alla Manu (mia consigliera in questa seconda metà serata dopo la partenza di Gerli). La tattica risulta vincente. Lei piazza le case sui punti giusti e guadagno rapidamente legna, grano. Il commercio di materie prime impazza, i doppi giochi anche, la pressione su Tobolo é tanta.
A chi sa attendere, il tempo apre ogni porta” (dice il proverbio). Nessuno bada alle mie mosse..Quando 1 solo punto separa il por Cesar dalla vittoria tiro fuori l’asso dalla manica e porto a casa la vittoria, ma mi accorgo che sono già a casa mia e vado quindi a letto.
Post serata (ore 2.°° circa – casa Suarz)