Seleziona una pagina

Sergente Hartman: “Se voi signorine fatine sopravvivrete a questo breve carnevale e all’addestramento di rabi, paricam… sarete un’arma! Sarete dispensatori di ignoranza, pregherete per avere la lanetta nell’ombelico! Ma fino a quel giorno siete semplici musicanti di Branda, la più bassa forma di Vizz che ci sia nell’Ortofrutticola Doninelli!

La Schiomu entratteinement è fiera di presentare…

In collaborazione con (in colaborescion uit)

Vizzrgin Music

BarZot Barba & Radar

PD Traslochi

Toplu E-Bike Taldumi

C’era un…

C’era un Tobbit che come me
Amava Brandalf e Legolaanz
Girava il mondo, veniva da
la Contea Momo Di Stabioland

Era villoso sui piedi ed accanto a sé
Aveva  Fate ed Elfi se
Gridava “Numb”, “Scpirit in the Sky”
O “President” o quaicoss d’altro dai Linkin Park

Rimarcava spesso le tonalità

Ma ricevette una lettera
La Fatina (dei Dentini) Fiff lo esortò

Fu richiamato al Carnavaa

Stop, con Sto Covid Stooop!
Stop, coi Boosters, stop!
Han detto va’ sü verso Ruré

E spara un bel Dangerzooooooooooone

Fatta-tattaaa-ta-fatta-tattaa-ta

Fatta-tattaaa-ta-fatta-tattaa-ta

Fatta-tattaaa-ta-fatta-tattaa-ta

Fatta-tattaaa-ta-fatta-tattaa

Fata Morgana, Aisha o Violetta

Sembianze maschili nell’era (carnascialesca) moderna

Girano il mondo, i capannoni e i bar

Con parrucche, gonnelline e leggins da star

Capelli lunghi, neri, biondi o arancia tarocco
Due montagne sotto il petto e il gioco è fatto (grazie Shaggy)
Il loro strumento farà sempre ballar
La gente in piazza, su un prato o al baar

Non c’è più coviddi??, non c’è l’isolazion

Ghé anca la Romi che la sona ul Trombon
In giro per paesi tornerà
E’ ora di ripartir coi Sol e i Laaaa

Stop, con sto Covid stop!
Stop, alla quaranteena stooop!

Giornata sobria e la prima che posso raccontare dopo tanta assenza dovuta a questo Covid.

Il ritrovo tra Fate ed Elfi in quel di Roveredo è l’occasione per ripiantonarsi in compagnia presso gli Stand enogastronomici come ai “vecchi” tempi gustando le varie guggen che si alterneranno sul palco durante tutta la giornata.

Giornata che si presenta soleggiata ma con temperature che diverranno più ostiche col passar del tempo.

Il gruppo di Fatine si presenta in tutte le sue forme più strane e bizzarre: chi ha già una parrucca pronta all’uso (Jan), chi si trasforma in qualcosa di umanamente impensabile (Medas e Mirko), chi (Mone) ha raccolto la lanetta ombelicale depositata in gran quantità durante questi mesi/anni di assenza e l’ha trasformata in parrucca tramite complessi procedimenti chimici suggeriti dall’assente Jack Fatina dei Dentini Caccia, chi non è commentabile nemmeno (il Pres Fiff) e chi mantiene Dignità con un capello sempre perfetto (Pippo). E intanto le giovani leve della Guggen (anche loro presenti) guardano basite dall’innocenza della loro ancor tenera età forse pensando “così Papa?’” (indicando chiaramente il Presidente).

Non ho premi da distribuire perché il budget è limitato.

Provvederemo l’anno prossimo per un confronto su più carnevali.

Alegher.